Lunedi 25 06 2018 - Aggiornato alle 10:09

Melissa Muller Daka
Cucina e tradizione La chef newyorkese Muller torna nell'Agrigentino

Da anni la Muller propone i piatti della tradizione siciliana a New York. La chef americana torna per la quarta volta in provincia di Agrigento, tra Caltabellotta e la piccola frazione Sant'Anna, alla ricerca di altri segreti della cucina tradizionale siciliana

- 25/06/2016

La chef newyorkese Melissa Muller Daka torna in Sicilia alla ricerca di altri segreti della cucina tradizionale siciliana. Sarà il suo quarto viaggio in Sicilia e, ancora una volta, si recherà in provincia di Agrigento, tra Caltabellotta e la piccola frazione Sant'Anna, terra d'origine della nonna materna Francesca emigrata negli States nel lontano 1938 in cerca di fortuna. È un articolo de La Sicilia a firma di Enzio Minio ad annunciare il ritorno di Melissa Muller, nel mese di luglio, a Caltabellotta, dove ormai l'affermata chef è davvero di casa. Lo scorso anno il sindaco Paolo Segreto, in una cerimonia solenne, le ha conferito la cittadinanza onoraria. Da anni la Muller propone a New York i piatti tipici della ristorazione siciliana d'eccellenza, rivisitati in chiave moderna e accompagnati dai vini delle migliori cantine siciliane. Nella sua cucina non mancano il pomodoro, la melanzana, il pesce azzurro, le erbe aromatiche mediterranee che coltiva con dedizione (nella fotogallery in basso, i piatti preparati da chef Mellissa Muller).

"In Sicilia - dice la Muller nella dichiarazione riportata da La Sicilia - quello che sorprende non sono tanto le elaborazioni gattopardesche, ma di più la potenza che sprigiona la semplicità: il pomodoro che diventa salsa, una zuppa di tenerumi, la colazione con fichi e mandorle. Prodotti con un sapore forte. Qui la forza è l'essenza. Negli Usa i menù sono rigorosamente stagionali e descritti in siciliano: 'purpu cu i ciciri', 'gaddina cu a peperonata', 'sfurnatu di mulinjiani'. All'inizio per i miei clienti mangiare siciliano voleva dire spaghetti con il sugo e le polpette".

La cuoca 37enne Melissa Muller Daka specializzata nei piatti della tradizione popolare siciliana non smette di sviluppare la sua ricerca delle tradizioni della cucina popolare siciliana e agrigentina. Dopo aver aperto il suo primo ristorante di cucina toscana a New York, all'indomani delle crollo delle Torri gemelle, convinta che i sapori toscani fossero più familiari ai palati d'oltreoceano,  la sua attività si concentra oggi soprattutto sui sapori mediterranei e siciliani. Dopo dieci anni apre così nel centro della Grande Mela altri due ristoranti, “Eolo” e “Pastai”, stavolta proponendo i piatti della tradizione sicula, dove non possono mancare il pomodoro, la melanzana, le erbe aromatiche che coltiva che dedizione. Pubblica "Tasting Sicily", un ricettario di cucina siciliana in lingua inglese. E adesso, dopo quest’altro viaggio, chissà cos'altro si inventerà per i suoi connazionali americani.

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione